Il peeling chimico è un trattamento dermo-cosmetico che consiste nell’applicazione di un agente chimico esfoliante finalizzato a rimuovere gli strati superficiali della pelle, agendo in diverse profondità del tessuto cutaneo. Attraverso queto processo di rigenerazione cutanea forzata e controllata, l’azione del peeling sarà in grado di stimolare i fibroblasti ad una maggiore produzione di elementi essenziali come il collagene, elastina, glicoproteine e glicosamminoglicani con conseguente ristrutturazione della matrice del derma, consentendo quindi un visibile miglioramento delle caratteristiche fisiologiche della pelle.

Perché sottoporsi a un peeling

Eseguire una sessione di peeling anche due tre volte l’anno aiuta a mantenere un ottimale stato di salute della pelle, a migliorare la texture, la compattezza e la luminosità svolgendo nel contempo un’azione preventiva nei confronti del naturale processo di invecchiamento della pelle.

Finalità

  • Rimuovere lo stratto corneo della cute e il tappo cheratinico dei comedoni consentendo una maggiore ossigenazione della pelle;
  • Rimodellare l’architettura dello stratto dermo-epidermico;
  • Trattare efficacemente le macchie causate dalla sovraesposizione ai raggi solari o dall’età;
  • Ridurre le rughe e conferire compattezza;
  • Minimizzare le manifestazioni dell’acne e diminuire la visibilità delle cicatrici;
  • Restringere i pori dilatati e migliorare la qualità della pelle;
  • Migliorare l’aspetto estetico della pelle rendendola visibilmente più giovane;
  • Correggere le imperfezioni, uniformare l’incarnato e conferire nuova luminosità.

Classificazione

  1. Molto superficiale: Lactic Peel 30%, Glycolic Peel 20%, Salicylic Peel 10%, Mandelic Peel 30%
  2. Superficiale: Radiance Peel, Purifyng Peel, Photo-Ageing Peel, Mesoshine Peel, Rejuvenating Peel
  3. Medio: Lactic Peel 50%, Glycolic Peel 50%, Salicylic Peel 30%, Mandelic Peel 50%,
  4. Profondo: Fenol TCA Eraser

Maggiori controindicazioni

  • Uso di isotretinoina (Rosccutan) farmaco usato per curare l’acne e retinoidi nei 6 mesi precedenti;
  • Chirurgia o radioterapia recente nella zona da trattare che potrebbero limitare la riepitelizzazione;
  • Infezione da herpes attiva nella zona interessata;
  • Malattie autoimmunitarie;
  • Diabete;
  • Scottature da esposizione solare;
  • Lesioni esposte;
  • Tecnologie laser o a calore prima o dopo 7 giorni e comunque per l’intero processo esfoliativo;
  • Rasatura o depilazione con lametta inmediatamente prima o dopo il trattamento;
  • Uso di cortisone.

E’ assolutamente sconsigliata l’esposizione diretta ai raggi ultravioletti (esposizione solare, lampade) come al calore intenso (saune e bagni turchi) o al freddo intenso nelle 4 settimane successive al trattamento così come da evitare sono tutte le manovre traumatizzanti (sfregamento nella zona trattata, gommage, brushing, ecc), l’utilizzo di detergenti o cosmetici inadeguati che possono aumentare il rischio di effetti collaterali ed alterare il risultato terapeutico prefissato.

Benefici

  • Rimuove le impurità e stimola il rinnovamento cellulare della pelle;
  • Riduce i segni visibili causati da danni del sole;
  • Fornisce una soluzione completa per disturbi legati all’acne;
  • Unifica il colore della pelle;
  • Attenua le manifestazioni del crono invecchiamento cutaneo, acne e cheratosi;
  • Rinnova profondamente gli stratti della pelle;
  • Rinnova gli stratti esterni della pelle;
  • Cura la pigmentazione irregolare e riduce l’acne infiammatoria;
  • Diminuisce lo spessore di stratto corneo.

Frequenza del trattamento

Ogni 15-21 giorni, oppure si valuta in base alla necessità.